Focus on

CONSECUZIONE DELLE PROCEDURE CONCORSUALI

L’Avv.Tommaso Iannaccone, Senior Associate dello Studio, ha pubblicato per la rivista il Fallimentarista, nella sezione Bussola, un articolo sulla  "consecuzione delle procedure concorsuali”. 

 


CARATTERE USURARIO DEL CONTRATTO: I COSTI COLLEGATI AL PREMIO DELL’ ASSICURAZIONE DEL FINANZIAMENTO DEVONO CONTEGGIARSI

Si segnala un’interessante pronuncia del Tribunale di Taranto, il quale ha avuto modo di pronunciarsi su una vicenda avente ad oggetto un contratto di prestito personale garantito da una polizza vita.

Il Tribunale tarantino, sulla scorta di una costante giurisprudenza della Corte di Cassazione, ha confermato che, al fine di valutare la potenzialità usuraria di un contratto, è necessario includere nel TEG (Tasso Effettivo Globale) anche i costi relativi al premio dell’assicurazione del finanziamento.

 


IL MOMENTO CONSUMATIVO DEL DELITTO DI DICHIARAZIONE INFEDELE: L’IRRILEVANZA DELL’EVENTUALE DICHIARAZIONE INTEGRATIVA

In tema di reati tributari e, in particolare, del delitto di dichiarazione infedele (art. 4 D. Lgs. 74/20009), si segnala una recentissima pronuncia della Suprema Corte in relazione al momento consumativo della fattispecie de quo. Segnatamente, la Cassazione ha chiarito che il delitto in esame integra un reato di tipo istantaneo, perfezionato, dunque, con la presentazione della dichiarazione infedele. Pertanto, a nulla rileva, ai fini della consumazione di tale reato, l’eventuale presentazione della dichiarazione integrativa.

Cass. Pen., sez. III, 29 maggio 2019, n. 23810


CONFERMATA LA POSSIBILITÀ DI DISPORRE IL SEQUESTRO PREVENTIVO DEL DENARO PRESENTE NELLE CASSE DELLA SOCIETÀ FAVORITA DALLA CONDOTTA DI EVASIONE

31-05-2019

Si segnala una recente pronuncia della Corte di Cassazione in tema di sequestro preventivo del profitto scaturente da un reato tributario. In particolare, la Corte ha analizzato il caso di un delitto di dichiarazione fraudolenta (ex art. 3, D.lgs. n. 74/2000) commesso dal commercialista di una società. In tale ipotesi, quest’ultima non può essere considerata terza estranea al reato e, pertanto, secondo il parere dei giudici di legittimità, è possibile disporre il sequestro preventivo diretto del profitto rimasto nella disponibilità della società.

 

 


IL SOLE 24 ORE E IL DOSSIER DEDICATO AGLI STUDI LEGALI

13-05-2019

Lo Studio Legale Avvocato Giuseppe Iannaccone e Associati è stato segnalato tra gli studi legali dell'anno 2019 per la città di Milano nelle aree "Contratti e contenzioso " e "Diritto Penale".

L'avvocato Giuseppe Iannaccone, che ha fondato nel 1982 lo Studio legale da lui oggi presieduto, ha dedicato al diritto penale dell'economia un dipartimento ad hoc.


ARTE: COLLEZIONISMO E MECENATISMO - GEOGRAFIE DEL SILENZIO -

15-03-2019

Lo Studio Legale Giuseppe Iannaccone e Associati in collaborazione con Withers Studio Legale ha organizzato una serata dedicata al tema del mecenatismo e del collezionismo nel mondo dell'arte moderna e contemporanea. 

Vi aspettiamo!

Lunedì 8 aprile alle ore 18.00

presso Withers Milan Office - Via Durini 18, 20122 Milano

RSVP info@iannaccone.com 

 


DEL LUOGO DI CONSUMAZIONE DEL REATO DI OSTACOLO ALLA VIGILANZA E DOVE TROVARLO

15-01-2019

DI CATERINA FATTA E IRENE FERRARI

L’ordinanza in commento affronta lo spinoso problema dell’individuazione del luogo di consumazione e della conseguente determinazione della competenza per territorio del delitto di false informazioni all’Autorità di Vigilanza, di cui all’art.2638, comma 1, c.c. Il tema è stato oggetto di un controverso dibattito esegetico dagli esiti applicativi disomogenei.

L’esame della giurisprudenza, per la verità non troppo nutrita, ci consegna un quadro incoerente, dove, talvolta, il locus commissi delicti del reato è stato individuato nel luogo in cui le informazioni dirette alle Autorità indipendenti sono state predisposte, mentre, talaltra, esso è stato rintracciato nel luogo di effettiva ricezione delle stesse, così radicando la competenza per territorio lì dove ha sede l’Autorità di vigilanza.


IBA 2018 | ROMA 7 -12 OTTOBRE 2018 | THE GLOBAL VOICE OF THE LEGAL PROFESSION

15-10-2018

Gli Avvocati Silvia Morandi e Anna Melgrati, partner dello Studio Legale Giuseppe Iannaccone e Associati, hanno partecipato alla 71^ edizione dell'Annual Conference dell'International Bar Association tenutasi presso il Roma Convention Center La Nuvola nella settimana dal 7 al 12 ottobre 2018.

Fondata nel 1947, l'IBA è la principale organizzazione mondiale di professionisti legali, ordini e associazioni professionali, con lo scopo di promuovere lo sviluppo del diritto, nonché contribuire alla regolamentazione del futuro della professione legale nel mondo. 

Un'occasione di incontro e confronto con gli oltre 6000 colleghi provenienti da tutto il mondo in rappresentanza dei principali studi legali internazionali. Oltre 200 conferenze e 130 giurisdizioni, in cui si sono approfonditi importanti temi legati alla grande traformazione economica mondiale.

 

 


LE PROCEDURE DI RISTRUTTURAZIONE NELLA PRASSI: IL RUOLO DELL'ADVISOR LEGALE E I PROFILI PENALISTICI

02-10-2018

Il 20 ottobre 2018, l'Avvocato Silvia Morandi e l'Avvocato Marco Dinardo, dello Studio Legale Giuseppe Iannaccone e Associati, in occasione del Master di I Livello in gestione della crisi d'impresa, ideato dal dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Pisa, terranno una lezione in cui si occuperanno di affrontare il  ruolo dell' advisor legale e i profili penalistici. 

 


Banche e concessione di credito alle imprese in crisi

28-08-2018

 

Negli ultimi anni, in Italia, anche in virtù della crisi economica mondiale, si è molto dibattuto sull'opportunità o meno per una banca di finanziare un'impresa in stato di crisi.

L'Avv. Silvia Morandi, partner dello Studio Legale Giuseppe Iannaccone e Associati, ne parla sul n.26-27 di Le Fonti Legal.